Miniesercizio – 77 – Una camminata difficile


Anche oggi vi proponiamo il Miniesercizio!
Questo tipo di esercizio ha l’ambizione di sviluppare la fantasia dello scrittore attraverso un approccio visivo di tipo statico, appunto una fotografia.
L’aspetto di osservazione è fondamentale in quanto bisogna essere in grado di raccontare ciò che si vede a qualcuno che appunto non vede quel che guardate voi. E non è semplice farlo in modo originale e credibile.
Inoltre con i tre parametri definiti ogni volta diversi proponiamo una “confusione” mentale che può far scaturire una storia che non immaginavate neanche di poter pensare.
Per concludere il limite di parole, che vi obbliga a non dilungarvi in concetti relativamente inutili o ripetitivi e a concentrarvi su un buon contenuto.
Inventate una storia tra le 10 e le 200 parole avendo a disposizione:
– Una parola che nessuno può dire
– Un venditore zoppo
– Una città dell’estremo oriente
– La foto seguente
rain-3443977

 Scrivete la vostra storia qui sotto nei commenti! Buon divertimento!

 

Invitate i vostri amici su scriverecreativo.wordpress.com!

Annunci

MiniDistacco – 1 – Aria


Oggi vi proponiamo un nuovo gioco!
Questo tipo di esercizio vuole sviluppare competenze di sceneggiatura, fantasia, creatività attraverso il mondo dell’illustrazione.
Essere in grado di creare una vignetta autoconclusiva non è facile, quindi serve esercitarsi.
Il gioco è molto semplice:
Inventa una vignetta sulla base dei seguenti ingredienti:
– Argomento: ARIA
– Personaggi:
    1) IntimoDistacco (trovate il personaggio su Instagram dove trovate anche delle vignette di esempio)
    2) un vecchio.
– Un cellulare
IMPORTANTE: CREARE UN FINALE D’EFFETTO

 Descrivete la vostra vignetta qui sotto nei commenti! Buon divertimento!

 

Invitate i vostri amici su scriverecreativo.wordpress.com!

Miniesercizio – 76 – La chiave sull’albero


Anche oggi vi proponiamo il Miniesercizio!
Questo tipo di esercizio ha l’ambizione di sviluppare la fantasia dello scrittore attraverso un approccio visivo di tipo statico, appunto una fotografia.
L’aspetto di osservazione è fondamentale in quanto bisogna essere in grado di raccontare ciò che si vede a qualcuno che appunto non vede quel che guardate voi. E non è semplice farlo in modo originale e credibile.
Inoltre con i tre parametri definiti ogni volta diversi proponiamo una “confusione” mentale che può far scaturire una storia che non immaginavate neanche di poter pensare.
Per concludere il limite di parole, che vi obbliga a non dilungarvi in concetti relativamente inutili o ripetitivi e a concentrarvi su un buon contenuto.
Inventate una storia tra le 10 e le 200 parole avendo a disposizione:
– Una chiave
– Un vecchio arrampicato su un albero
– Una specifica via di Berlino
– La foto seguente
auto-3370706_1920

 Scrivete la vostra storia qui sotto nei commenti! Buon divertimento!

 

Invitate i vostri amici su scriverecreativo.wordpress.com!